Le Manifestazioni

Staff Only

29 luglio 2014 - ANCH'IO MI INDIGNO. Musica - Poesia della Legalità

 
 
Invito fronte legg
 
 
Il progetto ha un forte valore didattico, presentando questi volti all'interno di una vera e propria cerimonia
laica che assume un forte valore di testimonianza e di memoria, anche perché interpretata da Piero Nissim,
figlio di Giorgio "eroe semplice", che negli anni delle persecuzioni raziali riuscì a salvare circa 800 ebrei.
Piero del resto è da sempre "una voce... sottile come un filo d'acciaio", come ha scritto Furio Colombo in
una splendida premessa al libro omonimo di prossima pubblicazione che fa da sfondo al nostro progetto.
Nella sua ormai non breve vita Piero ha sempre portato alta la bandiera del suo impegno, incontrando alcune
delle persone presenti nei pannelli della mostra: Don Andrea Gallo, Teresa Mattei, la grande costituzionalista,
Fratel Arturo Paoli, uno dei Giusti della collina della Memoria di Gerusalemme. Tutti uomini che non hanno
una grande visibilità ma che possono e debbono essere celebrati all'interno di un progetto come questo, che
ne mostra i volti, le immagini di una vita, le parole riscritte da Nissim, un progetto che vuole entrare nelle
menti e nei cuori dei giovani, ma anche di tutti gli altri. Poesie che mostrano semplicemente questi volti,
insieme a quelli di Falcone, Borsellino, Don Diana, Saviano, ma anche le immagini dei diseredati di Rosarno,
degli operai sulle gru, dei morti de L'Aquila, tutte quelle figure e racconti che hanno provocato il disdegno di
un'Italia civile, contro un'Italia che invece ogni giorno dimostra di non esserlo, o almeno di non esserlo più.
Lo spettacolo si avvale dello straordinario contributo di un giovane percussionista livornese,
Davide Domilici, autore di un'eccezionale partitura sonora, che accompagna Nissim,
ma anche a volte prende il sopravvento, diventando protagonista assoluta.
Andrea Mancini
/